Il segreto per uno styling impeccabile in poco tempo
Notjustdecor il segreto per uno styling impeccabile in poco tempo
Blog

Il segreto per uno styling impeccabile in poco tempo

Ti è mai capitato che ti proponessero un lavoro di styling a delle condizioni difficili da mantenere come il poco tempo disponibile?

E’ una circostanza infatti che rischia di diventare una sfortunata routine.

Questo articolo ti rassicurerà e in aggiunta ti porterà ad accettare anche i lavori che sembrano più preoccupanti e impossibili da portare a termine.

Basta con il dire “ NO “ !

report-guida-gratis-riconoscere-stili-arredamento

Se anche tu come me sei un libero professionista, saprai che ogni lasciata è persa ed è bene adeguarsi alle spietate regole economiche e alle pericolose tempistiche che il nuovo mercato richiede. In tutta onestà, non c’è più spazio per il panico e non possiamo più permetterci di rifiutare un lavoro.

Alessandra Caputo dal blog www.jobyourlife.com , la famosa piattaforma di recruiting online e made in Italy, scrive in maniera molto efficace:

Si risponde del proprio operato dinanzi a clienti che giustamente pretendono una prestazione professionale e bisogna quindi rispettare scadenze e gestire efficacemente il proprio tempo. Non dimentichiamoci che lavorando per conto proprio si è gli unici responsabili di quello che facciamo”.

E proprio noi possiamo evitare il massacro.

Da non ripetere più.

Ecco ad esempio alcune situazioni in cui mi sono imbattuta nella mia carriera professionale in ambito di styling:

  • nonostante se ne parli da mesi il cliente ha confermato il lavoro di styling e allestimento solo a poche settimane( o giorni ) dalla data di consegna;
  • ho effettuato una ricerca di accessori e complementi presso i fornitori di fiducia ma non ho mai garanzie sulle disponibilità e le i tempi di consegna;
  • non ho potuto accettare due lavori molto diversi tra loro contemporaneamente perché è difficile conciliare la ricerca di  props su stili diversi in poco tempo;
  • ho acquistato oggettistica e complementi in negozi diversi senza avere la possibilità di poterli vedere da vicino e il giorno dell’allestimento. . .  aiuto!

Se hai pensato almeno una volta “sì, anch’io” continua a leggere, questo articolo è stato scritto per te.

Tutto è possibile.

Tutto ciò che leggi deriva dalla mia esperienza personale. Perciò ho deciso di mettere per iscritto qualche consiglio perché voglio fraternizzare  e condividere la mia conoscenza  in ambito di styling con chi si trova nella mia situazione. 

Con un nuovo approccio difatti sono riuscita a portare a termine due lavori molto grandi per la settimana del design di Milano senza extra aiuto e quindi senza extra costi.

Alla ricerca del mood di styling.

Dopo il brief con il cliente e avendo chiaro così il progetto, bisogna inoltre definire il mood.

Il web è un validissimo alleato anti-fallimento. E’ importante trovare un paio di immagini che saranno il tuo riferimento fino alla fine del lavoro, in altre parole il tuo timone.

report-guida-gratis-riconoscere-stili-arredamento

Che cosa definisce il mood ? In particolare tre fattori: 

  • colore( non solo di colore fine a sé ma di accostamenti e palette);
  • materiali ( di costruzione, di finitura, di rivestimento);
  • stile( ispirazione a una particolare tendenza architettonica o a un particolare periodo storico).

Ora che abbiamo il mood, non resta altro che pensare allo styling e quindi individuare tutti gli elementi necessari per riprodurre il sapore e l’atmosfera che queste immagini selezionate raccontano.

I passi da fare

Se ti trovassi in una situazione di normalità e dovessi riassumerti la procedura in 6 step direi di :

  • armarti di macchina fotografica o smartphone ben carico;
  • andare in giro nei quartieri e nei negozi di fiducia della tua città;
  • scaricare tutte le immagini;
  • accostare le immagini di mood e selezionare ciò che sembra più adatto al tema;
  • ricontattare i fornitori per chiedere un preventivo e tempi di fornitura:

(nell’attesa qualche arredo o accessorio rischia di essere venduto)

  • ripetere tutti questi step fino al completamento della ricerca e dell’approntamento di materiale.

Per lavorare così servono almeno due mesi, che però non sempre abbiamo a disposizione.

A noi interessa ottimizzare i tempi per poter lavorare e guadagnare ancora di più, giusto ?

report-guida-gratis-riconoscere-stili-arredamento

La novità nello styling.

La ricerca e individuazione del mood rimane identica.

Ciò che cambia però è il metodo di ricerca di arredi e accessori.

Ciò che ti consiglio è di sfruttare i lati positivi del web e dei siti di e-commerce come:

  • fruibilità 24h su 24;
  •  visibilità immediata per quasi tutti i siti della disponibilità dei prodotti e in che tempi,
  • visibilità immediata dei costi e dei tempi di consegna;
  • possibilità di scaricare con un click le immagini dei prodotti per poter vederli vicini e avere un’idea prima del giorno dell’allestimento della loro composizione.

(D’altra parte però c’è bisogno di un’attenzione in più: valutare la grandezza degli oggetti. A causa del fatto che si lavora da un computer bisogna infatti prestare attenzione alla scala, quindi guardare sempre le dimensione degli arredi/accessori presi in considerazione così che si possa proporzionarli al resto.)

Voglio davvero che tu rifletta sulle potenzialità dei negozi on line rispetto a quelli fisici.

Il modo migliore per guadagnare tempo è non perderlo.

Questo è un rischio che si corre se:

  • è necessario postarsi da un negozio all’altro;
  • attendere per poter avere informazioni;
  • attendere per ricevere preventivi, conferme di ordini;
  • affidarsi a spedizioni non esplicitamente definite;
  • dover rifare una ricerca se nell’attesa di conferma da un altro fornitore il materiale preso in considerazione è stato venduto.

Non lasciare fare al computer il tuo lavoro

Un ultimo consiglio, stai attento ai filtri di ricerca dei siti web.

Io stessa ti ho consigliato di lavorare on line ma ciò non significa che il sito web possa lavorare al posto tuo. Il lavoro di styling è principalmente un lavoro di gusto e sensibilità.

Quindi diffida dai filtri di ricerca  che pretendono di selezionare in automatico arredi e accessori sulla base di un colore o di una tipologia che hai scelto.

Come ti ho scritto sopra, uno styling efficace risponde alle immagini di mood che ci siamo prefissati. Ed il mood si compone di diversi elementi(colori+materiali+stile). Non è quindi detto che se stiamo lavorando ad uno styling di ispirazione romantica tutto ciò che è rosa o rosso sia adatto!

Spero di esserti stata utile, buon allestimento !

report-guida-gratis-riconoscere-stili-arredamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *